Estrattore di succo a freddo come funziona

Estrattore di succo a freddo come funziona

L’estrattore di succo a freddo consiste in un elettrodomestico semplice da usare che permette di preparare dei succhi di frutta e verdura freschi, saporiti e nutrienti, ricchi di vitamine e sali minerali, che è possibile conservare nel frigo fino a 48 ore.

Si tratta di un prodotto che negli ultimi anni ha conosciuto un discreto successo, grazie anche ad una maggiore sensibilizzazione della popolazione nei confronti dell’alimentazione salutare. Rispetto alla centrifuga, l’estrattore di succo ha un grande vantaggio: infatti permette di ottenere un succo ancora ricco delle proprietà nutritive della frutta, mentre invece la centrifuga, andando ad altissime velocità e generando calore, comporta la volatilizzazione delle vitamine e di conseguenza anche un succo meno naturale e gustoso.

Ecco perché l’estrattore di succo costituisce l’alternativa migliore per ottenere dei succhi davvero di alta qualità e nutrienti, con tutti i sapori e i profumi della frutta e della verdura. Il funzionamento dell’estrattore di succo è molto semplice: innanzitutto bisogna scegliere la frutta e la verdura che si intende usare, optando preferibilmente per prodotti non sbucciati, di origine biologica, accuratamente lavati e di alta qualità. In cima al prodotto si trova una coclea, cioè una vite che spreme gli ingredienti che vengono inserite, sfruttando a potenza della pressione.

Si ottiene così un succo saporito, ricco di colore e di vitamine, completamente sano: i succhi che sono ottenuti per mezzo dell’estrattore di succo sono ricchissimi di elementi nutritivi e quindi sono un toccasana, un alimento indispensabile per un’alimentazione davvero naturale e completa.
I vantaggi dell’uso di un estrattore di succo sono davvero molti. In primo luogo, lo si può utilizzare con quasi ogni tipo di frutta e verdura ed ottenere dei freschi frullati da portare con sé in ufficio o da tenere in casa.

L’estrattore di succo, essendo un prodotto che funziona a bassa velocità, crea anche dei succhi molto più digeribili, perché le fibre dietetiche insolubili sono rimosse.
Tutti i componenti della frutta e verdura, sali minerali, enzimi, vitamine rimangono inalterati.
Infine, si tratta di modelli a basso consumo energetico, circa 150 watt di consumo, il che li rende anche ecologici.

La scelta dell’estrattore di succo migliore è sicuramente importante: sono tante le aziende produttrici, fra cui citiamo Hurom, un’azienda che produce ottimi prodotti.
Il motore non dovrebbe superare i 40/80 giri al minuto, e per questione di qualità del succo, sicuramente l’uso di materiali di eccellente qualità indispensabile.